We-Gov

Con un gruppo di amici geek e appassionati di rete 2.0 lo avevamo profetizzato nel lontano 2004… Ora sappiamo che sta accadendo davvero.

IN PRINCIPIO sono stati i Moratti Quotes, citazioni fasulle ma verosimili del sindaco uscente Letizia Moratti: satira pura. Circolavano in rete alla velocità della luce. Cose tipo: “Pisapia mi ha detto che mi rubava un attimo, ma non me lo ha più restituito”. Oppure, “Pisapia ha dato la laurea in medicina a Scilipoti…”. Cose così. Dopo la festa per la vittoria, però, qualcosa è cambiato. Il pubblicitario milanese Paolo Iabichino ha lanciato su Twitter il tema #pisapiasentilamia, e in poche ore migliaia di persone sono passate dalle risate alle proposte per il nuovo sindaco. Che a un certo punto è pure intervenuto per dire: “Grazie d’aver colto il mio “non lasciatemi solo”. Vi sto ascoltando”, mentre sempre su Twitter partivano #fassinosentitorino, #berrutilasciachetiaiuti e #renzichenepensi. Voglia di partecipare, insomma. [continua a leggere su Repubblica.it]

Mysteri al Mausoleo

Venerdì 9 settembre alle ore 21.00, a Torino presso il Mausoleo della Bela Rosin in Strada del Castello di Mirafiori 148/7, si terrà il quinto e ultimo appuntamento della quinta edizione del ciclo di conferenze “Mysteri al Mausoleo” organizzato dal CICAP Torino.

Argomento dell’incontro, con relatore Massimo Polidoro sarà

GRANDI GIALLI DELLA STORIA: CHI HA UCCISO IL PRESIDENTE KENNEDY?

Il 22 novembre 1963 J.F. Kennedy veniva mortalmente ferito da alcuni colpi di arma da fuoco. Fin da subito cominciarono a circolare le più disparate teorie su colpevoli veri e presunti e ancora oggi, a quasi 50 anni dal delitto, la verità ufficiale non è universalmente accettata. Massimo Polidoro ha condotto un’indagine storica e scientifica sul caso e presenterà al pubblico le sue conclusioni.

Alle h.20,30 la conferenza sarà preceduta da un breve concerto appartenente all’iniziativa “MITO PER LA CITTA”, dal titolo “Brass-à-porter”, a cura di musicisti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino (studenti, neodiplomati e laureandi):

Marco Milani, Paolo Testa, trombe

Florin Bodnarescul, Elodie Salito, corni

Michele Girardi, trombone

Federico Ferrari, tuba

Si ricorda che la serata è aperta al pubblico e a ingresso gratuito.
In caso di maltempo l’incontro si terrà presso la biblioteca civica Cesare Pavese a Torino in Via Candiolo 9.

Massimo Polidoro. Cofondatore, nonché attuale Segretario Nazionale del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale) e direttore della rivista Magia. Docente di Psicologia dell’insolito presso l’Università di Milano-Bicocca, socio onorario del CSI, Committee for Skeptical Inquiry – e curatore di una rubrica sullo Skeptical Inquirer.

Mele che volano

Grandi risultati finanziari per Apple, che racchiudono il successo dei prodotti di punta della azienda di Cupertino.

[…] Il dato è più che raddoppiato rispetto ai 3,25 miliardi di dollari dello stesso trimestre dell’anno scorso. Il fatturato è cresciuto dell’82% anno su anno a 28,6 miliardi di dollari, rispetto a una stima di 25 miliardi. Dietro a questi risultati ci sono vendite record di iPhone e iPad 2. Gli smartphone della casa di Cupertino hanno venduto 20,3 milioni di unità nel trimestre e i tablet 9,3 milioni,a cui si aggiungono 3,95 milioni di computer Macintosh […]
(leggi news su Corriere.it)

Nuovi “infiniti” domini Internet

ICANN ha di fatto liberalizzato completamente i nomi dei domini internet. Quindi oltre ai classici .com . org .net e pochi altri sarà possibile dal 2012 usare qualsiasi cosa.
Per i puristi del web è un colpo basso, per chi invece vuole un web libero, ma libero davvero è una cosa piuttosto importante e non solo simbolica.
Secondo me genererà un bel caos e alla fine l’unico modo per trovare un sito web sarà cercare (come del resto accade già oggi) su Google o Yahoo.
Non ci resta che aspettare l’anno prossimo. Gli amici markettari si stanno già fregando le mani.

Le aziende, invece di avere domini come coke.com o nike.com, potranno comprare drink.coke o justdoit.nike. Gli enti senza fini di lucro potranno riservarsi l’utilizzo del dominio .scuola e darne uno a tutte le scuole. Le città potranno consolidare la loro presenza online con i domini .nyc o .losangeles. Gli appassionati di automobili e motori potranno farsi un sito .car, gli studi legali potranno avere un sito .law, i ristoranti potranno avere un .food e così via.