iTunes… ohhh

Tutti in attesa dell’evento annunciato ieri con massima enfasi…
Nuova versione di iTunes?
Musica in “the clouds”?
Nuovo sistema operativo iPad con connessione diretta a iTunes?
Nuovo servizio di Apple per vendere musica, film e altro?

No.
Erano solo loro.  In arrivo dopo tanti anni.

Howard Rheingold su Live

Qualcuno non se ne è accorto forse, ma è meglio riproporre la bella intervista* che ci ha concesso Mr Howard Rheingold per Live.

Nome:  Howard Rheingold
Indirizzo Web: www.rheingold.com
Prefessione:  Critico letterario e saggista statunitense

1) Clay Shirky nel suo ultimo libro ha affrontato il tema del Surplus Cognitivo come opportunità per lo sviluppo di un’azione sociale che, di fatto, diventa una risorsa globale condivisa. Pensando a questi strumenti, quali sono secondo te le opportunità che dobbiamo aspettarci dal futuro?

Con 5 miliardi di telefoni cellulari e 2 miliardi di account Internet e una serie di potenti strumenti gratuiti, da Google a Facebook a Youtube, la gente ha l’opportunità di lavorare in modo collaborativo e creativo per migliorare la propria condizione e rendere il mondo un posto migliore. Ma quanti di loro sanno come fare? Penso che l’alfabetizzazione – saper utilizzare le tecnologie a nostra disposizione – è la chiave. Per questo motivo, sto scrivendo un libro su social media literacy, e contemporaneamente sto facendo una serie di video sull’argomento. Http://howardrheingold.blip.tv/

2) Quali saranno le modalità con cui si farà ricerca scientifica in futuro?

Cittadini armati di potenti sensori nei loro smartphone e la possibilità di riunire le risorse (ad esempio SETI@home e altri sforzi di elaborazione distribuita/collettiva) possono diventare un potente moltiplicatore della potenza della conoscenza esercitata da scienziati esperti.

3) La parola chiave del festival della scienza 2010 è “Orizzonti”. Qual è la sua personale definizione di “orizzonte” e del suo opposto, il “confine”.

Era facile vedere l’orizzonte tecnologico 20-30 anni fa, ma con l’avvento dei personal computer e delle reti digitali, la distribuzione capillare di strumenti per l’innovazione e la scoperta ha reso più difficile vedere il futuro. Due citazioni di personaggi famosi incorniciano la situazione. Alan Kay ha detto che “il miglior modo per predire il futuro è inventarlo”, e William Gibson ha detto che “il futuro è qui ora, ma non è distribuito uniformemente”. Coloro che hanno gli occhi per vedere possono vederlo – ma c’è davvero tanto da vedere. Scoprire che l’innovazione di confine cambierà il mondo di domani è una nuova opportunità che richiederà nuovi talenti.

4)Quali sono le scelte prioritarie che la società deve sostenere per un futuro sostenibile?

Il cambiamento climatico globale è la minaccia più schiacciante dell’esistenza umana, che, per necessità, deve guidare l’innovazione, in particolare nelle modalità in cui l’energia viene prodotta e consumata.

5) Cosa la scienza può fare per aiutare la società e la società può fare per aiutare la scienza?

Qui: http://cooperationcommons.com ho lavorato con l'”Istituto per il Futuro” per creare una fondazione per una scienza interdisciplinare di cooperazione. Se abbiamo capito di più sul come e sul perché gli esseri umani riescono ad organizzare un’azione collettiva – e sugli ostacoli che impediscono la cooperazione – tanti altri problemi potrebbero essere risolti. Ma la ricerca interdisciplinare non è una priorità in un’epoca in cui la ultra-specializzazione è la chiave per il finanziamento. Il sostegno pubblico di tale ricerca potrebbe essere cruciale.

(Tratto da Live)

* Va detto… Ha risposto in pochissime ore dopo la nostra richiesta, una bella persona insomma…

Orizzonti del Festival della Scienza 2010

Festival della Scienza 2010

Dal 29 ottobre al 7 novembre la città di Genova si riempie di Scienza. 10 giorni di mostre, incontri, conferenze e tanta tantissima Scienza. Il Festival della Scienza 2010, che quest’anno ha come parola chiave “orizzonti”, è caratterizzato da un programma vastissimo, per tutti i gusti e che lo rafforza nel ruolo di maggior Festival della scienza d’Europa. L’inaugurazione è stata seguita dalla prima conferenza con il premio Nobel Nassimi Nicholas Taleb. Segnatevi gli appuntamenti dando uno sguardo al programma. Dal canto nostro vi segnaliamo, tra le tante iniziative, la conferenza del 6 novembre, ore 15.30 dal titolo “Cosa farà cambiare tutto” con Stewart Brand, Clay Shirky  e John Brockman.

La novità dell’edizione 2010 è il lancio, grazie alla collaborazione tra Festival e Telecom Italia del canale Live della manifestazione: FestivalScienzaLive.
Conferenze in diretta, interviste, backstage, social networking e tanta interazione. Vi segnaliamo la qualità dei video, davvero notevole, e le tag di approfondimento che compaiono sul video direttamente durante la diretta.

Il programma delle dirette lo trovate qui.
Buona visione e buon Festival della Scienza 2010.

Lanciato WantEat!

Lanciata al Salone del Gusto la beta per iPhone e iPad di WantEat, una sperimentazione (molto operativa) di Telecom Italia Lab, Dipartimento di Informatica di Unito, Slow Food e Università di Scienze Gastronomiche.

Cosa è WantEat?

wanteatÈ un prototipo di applicazione realizzato per Apple iPhone e consente un’interazione ludica con gli oggetti attraverso un innovativo modello di interazione ed una interfaccia semplice ed amichevole. Tramite una speciale tecnologia di riconoscimento, WantEat permette di riconoscere e navigare i prodotti semplicemente inquadrandoli con il proprio iPhone. Gli utenti possono inoltre entrare in contatto fra loro, per condividere opinioni ed esperienze, e soprattutto possono interagire direttamente con gli operatori del settore (ristoratori, produttori, etc.) che decidono di partecipare alla rete sociale.

Qui sotto potete vedere il video (molto molto bello).

Qui il mini sito dedicato: www.wanteat.it

Qui il sito di progetto: www.piemonte.di.unito.it

Un’ottima idea realizzata piuttosto bene.

Hacker libici

Questo blog ha perso qualche post per strada.
Ieri abbiamo subito un attacco da parte di hacker (che dicevano nella loro pagina “sostitutiva” di essere libici).
Purtroppo il database del blog è stato compromesso: siamo tornati a un mese fa.
Scusate per il disagio.

(torniamo indietro nel tempo, terroristi libici, non è che c’entra l’anniversario di Ritorno al Futuro?)

Galaxy contro iPad

Nuovo concorrente. Molto agguerrito.
Lo terremo d’occhio, se non muore prima.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=GPfCZC4VHnE[/youtube]