HP dice sì, poi dice no, poi ancora sì

HP-Palm-TouchPad_53096_1

Da quando hanno comprato Palm Inc e i diritti di WebOS – la versione Linux – del sistema operativo dei gloriosi (e tanto sfortunati) Palm, HP ha fatto e detto il contrario di tutto. Diciamo che non tutti sono dei geni e il mercato dell’ICT lo ha dimostrato ampiamente con la quasi morte di Nokia e lo stato comatoso di Motorola (che hanno avuto in mano il mercato dei dispositivi mobile per anni), ma diciamo anche che non avere una strategia in un ambito molto strategico come il mobile è quantomeno una follia se non un tentativo evidente di suicidio.
Ora sembra che dopo aver dismesso la produzione dei cellulari e dei tablet (che avrebbero dovuto distruggere l’avversario Apple) HP – a distanza di pochi mesi – torni a investire sul mercato delle tavolette tirando fuori dal cilindro una versione opensource (ancora da realizzare) del tanto vituperato WebOS.
La chiarezza non è di casa in HP. Vedremo cosa riusciranno a fare – o a non fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *