Inchiesta Diario Aperto… Fortissime Perplessità.

Oggi, visto che non sono in ufficio, causa malattia, ho deciso di guardare le mail e rispondere a vari inviti, tra cui quello di Diario Aperto per l’inchiesta SWG sui blog italiani. Ho ricevuto l’invito tanto tempo fa e non ho mai provato la compilazione del questionario. Mea culpa. Però meglio tardi che mai, no? Inizio con entusiasmo, visto che è sponsorizzata da cari amici bloggers (oltre che da Splinder, Punto Informatico, …)
Peccato che il mio primo click qui abbia prodotto subito un sobbalzo sulla sedia.
Tante righe orizzontali e basta. Ohibò… ma come?
Ho pensato che il sondaggio fosse chiuso, eppure Luca aveva annunciato che era ancora aperto…
Invece, sob, è un problema di browser. Non funziona con Firefox!!! Ma come??? (peccato che sia un browser molto gradito soprattutto ai blogger)
Apro Internet Explorer, qui funziona. Insomma… diciamo che si apre. Sul “funziona” ne parliamo dopo.
Ho compilato una prima volta, e sono rimasto perplesso, molto perplesso. Mi son detto… adesso scrivo un post di critiche. Devo rileggere il questionario però. Se no, non son critiche costruttive… e ragionate.
Ma se uno riprova a compilare per una seconda volta… metti che la prima non avevi finito, il messaggio è: “List index out of bounds (-1000)“… ehm. Ovvero?
Giusto impedire la seconda compilazione, ma… usiamo un messaggio da essere umani!
Riprovo con Opera che, invece, funziona (era meglio il blocco sull’IP…)
Ricompilo.
La domanda che mi spiazza è “Verso quali tipologie di prodotto sono rivolti i tuoi acquisti on-line?”
Ohibò… e che c’entra con i blog? E’ una domanda voluta da SWG vero???
La seconda che mi spiazza è su “Quali di questi servizi utilizzi?”… Newsgroup, Forum, Instant Messenger, “Chat dentro ad un sito web”… Chat dentro un sito web???? Ovvero?
Mah…
Di seguito mi viene chiesto se leggo blog e se ho un blog (ad esempio MySpace… Che è una Social Network!!!)
Se rispondo che non leggo e non uso un blog vengo giustamente sbattutto fuori. Ok, ho sbagliato… voglio rifare.
Niente. Impossibile.
Vengo rimbalzato fuori. Ho terminato i browser sul PC.
Riparto con il Mac e con Safari. Ricompilo tutto.
Arrivo alla fine… in cui mi viene chiesto se voglio valutare in dieci minuti alcuni blog:

Ok, ma che blog sono??? (alcuni li conosco bene e posso anche comprendere una loro presenza… altri mai sentiti).
Ecco la risposta…. Sono dei blog che si sono candidati ad essere “testati”.
Ma il post di introduzione del questionario sottolinea che la cosa è aperta a tutti e tutti possono farsi fare circa dieci domande dai lettori.
Ok, ma nel questionario (dentro) non c’è scritto il motivo per cui ci sono questi blog (!!!).
Un lettore poco attento potrebbe pensare che sono una “top list” o qualcosa del genere. E comunque, anche ci fossero decine di blog, non comprendo questa sezione (che a tutti gli effetti è sullo stesso livello del resto del questionario).

Concludo dicendo che l’idea del questionario partecipativo era molto bella, ma il risultato francamente è parecchio deludente.
Viste le domande mi rendo anche conto che i risultati saranno un po’… come dire… “banalotti”.
Io eliminerei la parte di valutazione dei blog (quella finale) e proverei a chiedere al lettore quali sono i suoi 3 blog preferiti e perché li legge. Sarebbe stato molto molto più utile (e avrebbe aperto le porte a quest’altra buona idea)
Si poteva fare di più. E farlo meglio. Almeno come piattaforma per l’erogazione dei questionari. Se dio vuole anche in epoca 2.0 si possono usare sistemi rodati e metodologie adeguate che in epoca 1.0 abbiamo imparato (almeno quelle) ad usare molto bene.
Mi rendo conto che i questionari non sono facili da preparare… ma almeno le domande di controllo! (sono un prof rompipalle lo so…)

Peccato, un’occasione persa.

Add on.
Ecco la schermata che mi compare con Firefox 2.0 (su due diversi PC)
Schermata con Firefox 2.0

59 risposte a “Inchiesta Diario Aperto… Fortissime Perplessità.”

  1. Per me questo non è un flame.
    E’ una discussione accesa ma flame è un’altra cosa.

    a) Tony l’incoerenza è quella di tirarmi fuori RDS a proposito di Diario Aperto
    quando sappiamo perfettamente che le due cose non c’entrano nulla.

    b) quello che sostiene Morbin è sacrosanto. Se al posto della Tag “Diario Aperto” ci fosse stato “Barcamp” oppure “Twitter” o qualsiasi altra cosa in grado di generare Hype momentaneo stai tranquillo che non saremmo qui a spiegare 100 volte le cose perchè l’informazione pregressa sarebbe già stata più che acquisita.
    Sarò malizioso ma credo che il “diritto di dire ciò che voglio quando voglio” valga solo in alcuni casi.

    c) William Nessuno ma tu basi la discussione online su paranoie o nevrosi o tentando di immaginarti scenari inesistenti? Se tu pensi che “noi abbiamo fatto lo schemino”, se pensi “che ci veniva più facile così” e se pensi che “se siete onesti dobbiamo ammetterlo” io ti accontento. E te lo dico: ci andava meglio così.
    Il problema è che non è vero. E’ falso.
    E l’idea di suggerire tre blog è una cazzata. Perchè non mi interessa nulla fare una rilevazione dei blog letti. Mi interessa capire l’interazione tra alcuni blog e i loro lettori.
    Come ho ampiamente spiegato citando l’esempio di Grazia.

  2. per michele l’esperto:
    non credo proprio che ai giornalisti interessi la classifica dei blog piu’ visti perche’ possono gia’ averla da vari strumenti come:
    – le rilevazioni di mercato di nielsen sull’audience in italia
    – blogbabel
    – technorati
    – blogitalia

    ciao

  3. invece vedrai che alla vostra presentazione il giornalista acuto (che non leggerà mai la tonnellata di post che citi sopra per sapere come è stata fatta la survey) dirà… “ecco la classifica dei blog più letti”… Scommettiamo?

  4. gli diro’ di andare su blogbabel o su blogitalia o…

    a noi e ai giornalisti e ai ricercatori universitari e ai comuni blogger interessera’ altro. fidati.

    : )

  5. morbin: allora l’immagine che avrà l’indagine sarà quella di una classifica di blog a discrezione del/dei giornalista/i e una ristretta cerchia di persone (quelli che citi) interesserà il resto: ma che piccola soddisfazione….
    cmq aspettiamo e vediamo. Prometti di tornare qui e scriverci com’è andata con i giornalisti?
    in bocca al lupo! (anzi al reporter!)

  6. come detto le classifiche su chi e’ piu’ visitato sono svariate e tutte disponibili per il giornalista volenteroso.

    non esiste invece un ritratto approfondito di qualche tipo sui blog in italia che faccia emergere un po’ di dati su questo magma piuttosto frammentato.

    come saprai, la blogosfera e’ fatte da una miriade di microscopiche nicchie. e’ interessante sapere chi ha qualche visitatore in piu? non credo proprio. e’ interessante invece tentare di avere una visione d’insieme sul fenomeno, seppure approssimativa.

    quello che contano sono le tendenze, dove va questo mondo di autori e lettori, come si scontra con la societa’ tradizionale. non sapere se e’ primo mantellini o un altro. dati come quelli che ti interessano durano nell’intensita’ dei 5 secondi in cui te li leggi, dati invece piu’ complessi e articolati restano piu’ a lungo come materia di discussione e informazione.

    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *