Ma Wikipedia è veramente uno strumento democratico?

wikipedia logoLa domanda non vuole essere provocatoria, è una domanda seria: Wikipedia è veramente uno strumento democratico?
Ultimamente sto lavorando molto su Wikipedia, in realtà sono un po’ di anni che mi cimento con modifiche e correzioni. Non sono un wikipediano e tanto meno un amministratore, sono solo un semplice utente/autore che usa e ama la libera enciclopedia digitale.
Ma di recente mi sono imbattuto in alcuni aspetti che mi hanno fatto riflettere.
Mentre è facilissimo aggiungere cose che hanno a che fare con il futile, il ludico e l’intrattenimento (vedere schede aggiornatissime e perfette delle serie TV di successo) è piuttosto difficile inserire termini e concetti legati alla scienza e all’innovazione: vengono subito proposti per la cancellazione (durano meno di una settimana).

Siccome le ICT e l’innovazione sono il mio ambito di lavoro, di ricerca e di insegnamento la cosa mi duole e mi fa venire dei dubbi.
Chi giudica cosa è “enciclopedico” e cosa non lo è?
Nelle mie ultime discussioni mi sono imbattuto in amministratori super ortodossi che con estrema arroganza si son messi a tagliare, cancellare ed emendare cose che loro non ritenevano nelle filosofia di WikiPedia (non erano contro i “pilastri” e non erano auto-promozionali). Ma nel loro agire era facile individuare ignoranza, superbia e un certo atteggiamento prevaricatore dovuto al ruolo. Siamo sempre Italiani anche quando siamo in un ambiente come Wikipedia?
E se il giocattolo è governato così è veramente un media sociale, un prodotto creato da tutti in libertà, partecipazione e democrazia? Non metto in dubbio le policy e i “pilastri” su cui si fonda, metto in dubbio le persone, i linguaggi utilizzati e le prassi che non sono di facile accesso.

Di fatto Wikipedia è pieno di ostacoli e diventare autori attivi è molto impegnativo. Bisogna imparare un linguaggio, un metodo e delle tecniche non proprio semplici? Mi chiedo se sia voluto. Mettere delle barriere crea un gruppo di autori più ristretto? I gestori si cautelano così?
Non voglio essere polemico. Wikipedia è e rimarrà uno dei fenomeni più interessanti e fondamentali per la conservazione della conoscenza creati dal genere umano, ma… Non ci dimentichiamo che gli ambienti come questo, per essere definiti democratici e sociali, devono essere effettivamente accessibili, usabili e non devono creare gruppi designati alla “protezione del sapere”.
Vedo in questo un rischio altissimo. Lo vedete anche voi?

5 risposte a “Ma Wikipedia è veramente uno strumento democratico?”

  1. beh, se lo facessi tirerei in ballo alcuni amministratori ed editor e non mi va. Fidati. Se vuoi.

  2. Ancora non riesco a capire quali siano le cosiddette voci enciclopedizzabili . NO NON SI CAPISCE .
    Come devi scrivere l’articolo , cosa devi mettere dentro .
    E poi se si fa la correzione degli errori è perchè effettivamente quelle cose che sono scritte sono sbagliate . Ma poi non è solo per due nomi messi in ordine sbagliato ma ANCHE MOLTE ALTRE COSE .
    Comunque per quanto riguarda gli aeroporti che era un argomento che a me interessava parecchio non ha senso veramente dire : “facciamo una cosa uguale per tutti” e poi si fa uno in un modo , una in un’altro . E non mi vengano a dire che sono affari loro perchè qualsiasi utente che va li e guarda deve sapere se il volo c’è o no . Ma poi tutto mischiato insieme . Italia con Mondo . C’era la tabella prima che andava tanto bene . NO . Per fare cosa ? Un nome dietro l’altro . Che poi è come farlo alla meno peggio –

  3. Comunque vorrei fare una ulteriore critica a un amministratore che mi ha detto una volta : “Forse non te ne sei accorto e continuava a ripetere sempre il solito disco rotto del vandalismo” . Caro Etrusco a te l’onore dell’ultima parola . Comunque liberissimi di mantenere le vostre posizioni , io me ne resto delle mie visto e considerato che sono nel giusto.
    Una cosa è certa . NON AVETE CAPITO ASSOLUTAMENTE NIENTE DI ME !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *