Piccole console crescono, ma con qualche problema

Nintendo WiiLa tanto attesa Wii (si pronuncia “UI”), piccola e stilosa console di casa Nintendo è incappata in un primo serio inconveniente.
Il telecomando/Joypad (con dentro tecnologia torinese) è un oggettino particolare, muovendolo nello spazio è possibile interagire con il gioco (motion interaction), quindi, ad esempio, per giocare a tennis lo si può usare come una normale racchetta, attraverso i canonici movimenti del corpo e delle braccia.
Il divertimento dicono sia ad alti livelli, soprattutto quando si gioca in coppia. E in fondo fa anche bene alla salute, perché almeno costringe i giocatori ad un po’ di sano movimento.
Dove sta il problema? Ehm… il laccetto che serve a tenere fermo al polso questo originale joypad è difettoso e si rompe con facilità. Dopo le prime finestre rotte e i primi joypad finiti contro il muro o contro lo schermo della TV, la Nintendo ha deciso una sostituzione di massa dell’accessorio. 2 millimetri in più per il nuovo Wii Strap… e un danno economico e di immagine clamoroso per la gloriosa casa nipponica, genitrice del famoso Mario Bros.
I rischi nell’ingresso sul mercato dei videogames sono tanti, anche banali come questo.
Dovrà tenere in seria considerazione questi rischi anche la grande Apple pronta, a quanto si dice, ad entrare nel mercato con un mediacenter specializzato in giochi e intrattenimento, un mix tra iTV e MacMini, con un nuovo iPod con funzionalità remote controller e joypad. Vedremo.

3 risposte a “Piccole console crescono, ma con qualche problema”

  1. il controller è made in Turin, la parte interna che lo rende “interattivo al movimento” è prodotta da un’azienda informatica di Torino. 🙂

  2. Consolle testata personalmente..trovo un pò troppo esagerata la campagna fatta per dimostrare che il laccetto del wiimote si rompe così facilmente.
    Utilizzata normalmente (non facendo roteare il controller a folli velocità) funziona più che bene..in ogni caso prima di ogni gioco compare una schermata di avvertimento che invita gli utenti a stringere il laccetto..utente avvisato mezzo salvato..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *