RAI.TV è on line

La RAI da venerdi ha una nuova anima web: Rai.tv
La si aspettava da tanto tempo, anche perché la situazione on line del colosso televisivo pubblico italiano era assolutamente deficitaria sia per contenuti, sia per l’interfaccia poco usabile e povera di appeal.
Il nuovo RAI.TV è il portale multimediale di RAI e incorpora molti contenuti con una bella interfaccia (molto 2.0). Il focus però è sulle News e sui Podcast, un modello che possiamo, in generale, considerare molto vicino ad una vera Net TV.
I contenuti video caricati sono di ottima qualità e la quantità è più che degna.
Finalmente sono sparite le finestre video 10×10 piccole come un francobollino e proposte in formato Real Video.
Qualche dubbio però. Non si capisce bene a questo punto il ruolo di Rai.it. Si rischia di confondere un pochetto l’utente. Non era il caso di fare un portale unico, ben strutturato anche nelle parti istituzionali? Spero che in RAI tengano conto di questo piccolo (ma anche no) rischio.

E poi una nota stonata. Se si mette in piedi un portale di Vodcast mi aspetto che il giorno dopo (o almeno 2 giorni dopo) sia disponibile il materiale andato in onda il giorno prima. Ad esempio, la puntata di Ballarò di ieri che mi sono perso. E invece non c’è. E questo vale per tutti i programmi che ho cercato. Un vero peccato.

6 risposte a “RAI.TV è on line”

  1. Sicuramente la “duplicità” è dovuta al noto vizio Rai di ceare strutture e reti per favorire la spartizione dei posti.
    Ballarò lo puoi rivedere sulle reti digitali della Rai, su Sky o sul terrestre…

  2. Prendendo spunto dalle segnalazioni e proteste di tutti voi utenti Internet relativamente alla accessibilità dei contenuti audio/video sul portale Rai.Tv , comunichiamo che l’ultima versione di prodotto già disponibile on line all’indirizzo http://www.rai.tv , ha introdotto alcune variazioni tecniche:

    1. L’uso di ActiveX viene limitato (tramite riconoscimento di userAgent) alle pagine web presentate agli utenti su piattaforma Windows/Explorer (per i quali non ci risultano problematiche relative alla fruizione)
    In tutti gli altri casi la gestione tramite ActiveX è stata eliminata, consentendo la fruizione dei video attraverso i player WindowsMedia, RealOne e FlashVideo.
    E’ opportuno segnalare che questa gestione comporterà alcune modeste limitazioni, e cioè:
    – le pagine di fruizione dei video utilizzeranno una barra dei comandi non omogenea rispetto ai differenti player
    – nelle pagine di fruizione relative ai canali definiti come “WebTv” (Tric&Trac, Zoom, Stracult, ecc.), non viene gestita la riproduzione in sequenza automatica della playlist proposta. Quindi al termine della esecuzione di ogni video, si dovrà selezionare la prossima ‘traccia’ e richiederne il play.

    2. Per ridurre la necessità di upgrade del Flash Player, sono stati modificati alcuni programmi ActionScript (flash) in modo da avere una compatibilità del codice con versioni di Flash Player a partire dalla 9.0.28 (precedentemente il sistema richiedeva la 9.0.45) .

    3. Rispetto alla disponibilità di contenuti video nei vari formati di codifica, su Rai.Tv sono attualmente pubblicati contenuti digitalizzati in WindowsMedia o RealOne o FlashVideo. Si stanno al momento valutando tutte le opzioni tecnologiche per estendere il numero di possibili fruitori.

    Concludiamo dicendo che siamo attentissimi alle segnalazioni di tutti gli utenti web, e che gli interventi descritti rappresentano solo il primo passo di un percorso che vorremmo sempre più condiviso con voi utenti stessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *