Videogames da stadio…

163358938-c0ca402e-c81b-4ea8-9baa-79796c0cb247I biglietti sono già tutti esauriti. La Key Arena di Seattle, ad agosto, sarà stracolma con oltre 15.000 persone arrivate da tutta l’America per non perdersi l’evento più importante dell’anno. Ma sul parquet dello stadio che di solito ospita le partite di basket della Seattle University questa volta non ci saranno cesti né palloni, ma un videogioco. Defense of the Ancients 2 (DOTA 2), per la precisione, un videogame con ambientazione fantasy in cui due squadre composte da cinque giocatori combattono tra di loro con l’obiettivo di distruggere la base avversaria e vincere la partita. Gli americani li chiamano MOBA, multiplayer online battle arena.
Ogni giocatore controlla un eroe dotato di abilità e caratteristiche specifiche e bisogna collaborare con i propri compagni se si vuole avere la meglio sugli avversari. Guai a pensare che non sia una cosa seria: in palio ci saranno circa 15 milioni di dollari. Il team vincitore dovrebbe portarsi a casa una cifra vicina ai 6 milioni. Quanto basta per cambiarti la vita. Per fare un paragone, gli US Open di Golf lo scorso anno avevano un montepremi di circa 9 milioni di dollari.

[…]

(Leggi tutto su Repubblica Tecnologia)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *