Vacanza

ombrellone
Questo blog rimane chiuso per ferie da oggi al 25 di agosto.
Per rifornirvi di buone notizie ed idee vi consigliamo di dare un occhio a Memesphere.
Ciao!

Midori?

Il nuovo sistema operativo di casa Microsoft dovrebbe chiamarsi Midori. Almeno così sembra. Un nome da cartoon giapponese anni ’80. Speriamo che le idee in casa Microsoft siano chiare e che non partoriscano, alla fine dei 5 anni di gestazione, un sistema brutto e inusabile come Windows Vista.
Si parla di “virtualizzazione”, di sistema completamente “on line” per gestire flussi software residenti altrove e non sulla macchina. Si parla di queste cose da decenni ormai, vedremo cosa riusciranno a realizzare.
Intanto i concorrenti non stanno fermi e ho la sensazione che Google (per citarne uno) su queste tematiche sia già molti passi avanti.
In ogni caso, speriamo che la morte di Vista insegni qualcosa. L’unico risultato evidente di questa operazione è stato infatti il (positivo) passaggio di utenti verso piattaforme più moderne e usabili come OSX e Linux.
Vedremo.

Le classifiche che non funzionano

Tutti sanno (almeno chi legge questo blog di nicchia) che non amo le classifiche. Amo le metriche, ma non le classifiche, sopratutto quando non hanno nulla a che fare con un l’elemento “umano”, ma soprattutto con il parametro più importante: il numero di lettori.
Nessuna classifica ne tiene conto.
Tony fa un bel post di comparazione, escludendo stranamente Wikio, ma non basta. Qui le domande sono sempre le stesse da anni. Matteo le ha ritirate in ballo pochi giorni fa.

– Come si fa a sapere qual è il blog più letto? (non mi dite Beppe Grillo…)
– 23.000 blog (blogitalia) e 13.000 blog (blogbabel) sono sufficienti per dire cosa è la blogosfera? (no)
– Perché una classifica dovrebbe mischiare nanopublishing e blog normali?
– un blog poco letto, ma con tantissimi commentatori con che parametri lo si misura?

E le domande potrebbero essere ancora tante.
Le classifiche ora sono solo qualcosa di folcloristico, siamo molto vicini a semplici specchietti per le allodole. Ma anche questo lo abbiamo già detto.
Qualcuno ha in mente qualcosa di nuovo? Sì. Perché o parliamo di cosa nuove o è sempre la stessa fuffa.
In casa Memesphere si stanno facendo delle riflessioni a riguardo, ma (forse) le vedremo dopo le vacanze estive.

Forme di innovazione (vera) nella PA

Quando la PA fa innovazione (vera e creativa). L’esempio del videogiornale della Città di Torino su YouTube a cura di Franco Carcillo.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=xQ08fcGpLKQ[/youtube]