La mappa degli aerei in volo

Questa applicazione, per ora funzionante solo a Zurigo, permette di vedere gli aerei in volo.
Complimenti per l’idea.
Sto cercando di capire a cosa potrebbe servire. Mi vengono in mente le seguenti alternative:

a) Aiutare i terroristi per scegliere meglio nuove rotte?
b) Convincere gli appassionati delle “scie chimiche” che queste esistono / non esistono?
c) Scegliere casa lontano da una rotta
d) A nulla…

A voi la scelta.

Android vede la luce

NEW YORK – Sept. 23, 2008 – T-Mobile today announced the international launch of the world’s first Android™-powered mobile phone in partnership with Google. Available soon only for T-Mobile customers spanning two continents, the T-Mobile G1 combines full touch-screen functionality and a QWERTY keyboard with a mobile Web experience that includes the popular Google products that millions have enjoyed on the desktop, including Google Maps Street View™, Gmail™, YouTube™
and others.

Questa è la news del lancio sul sito americano di HTC del nuovo telefono con dentro Android, il sistema operativo “open” (non è proprio open) di Google Mobile.
Il sito italiano di HTC non ne parla, ma su MobileBlog si trovano anticipazioni e dettagli.
Dal video ufficiale e dalle foto mi pare che l’oggetto non sia bellissimo, ma che abbia features e costi piuttosto interessanti (ma piano dati obbligatorio). Vedremo se effettivamente sarà un buon antagonista per gli smartphone di Nokia con Symbian, ma sopratutto della star degli ultimi mesi: l’iPhone 3G di casa Apple.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=x1ZZ-R3p_w8[/youtube]

Riparte il BlogBar

Il gentil bloggante Vittorio riparte con il Blogbar, un’iniziativa decisamente BDigital! …
E per i gadget maniaci è confortante sapere di essere dentro un posto caldo e accogliente come la FNAC 🙂

Svelato il papà dell’iPod

Ogni minuto, al mondo, si vendono 100 iPod. Il gadget musicale cult targato Apple ha fruttato alla casa madre miliardi di dollari, eppure il suo inventore non ha visto neppure un penny. Il vero papà del popolarissimo mini lettore di file musicali è Kane Kramer, un inglese che ha lasciato la scuola a 15 anni e oggi, a 52 anni, è costretto a vivere con moglie e figli in una casa in affitto dopo aver dovuto vendere quella di proprietà per difficoltà economiche.
La sua invenzione risale al 1979. La colpa? Non essere riuscito a mettere insieme nel 1988 le 60mila sterline necessarie a rinnovare il brevetto per tutelare la sua creatura. Che, quindi, divenne di proprietà pubblica.

[…] via Repubblica.it

La saracinesca era inceppata

Si riapre. Qualche problema con la piattaforma mi ha impedito di postare prima, come previsto.
Ora che tutto funge a dovere inizierò a parlare di cose che sono in sospeso da almeno due settimane.
Google Chrome (ancora???), Iphone per 3 (H3G), i portatili ultra portatili e altre cosine in sospeso.
Non ora però, rimettere a posto la saracinesca del blog non è stato facile e ho esaurito il tempo a mia disposizione. A presto.